Ecco, lo ritengo uno strumento finanziario tra i più sicuri. Ti spiego il perché in 5 punti!!!

Cassaforte

 

Ebbe sì. Esiste.

Non è una leggenda metropolitana.

Non è come il Bigfoot o Nessy a Lochness.

C’è uno strumento finanziario che ti da, in termini di sicurezza, una serie indubbia di vantaggi e punti di forza rispetto ad altri strumenti.

E’ uno strumento, lo ammetto, tra i miei preferiti.

Permette una gestione “attiva”, per cui riesco anche a mettere a frutto il MIO valore aggiunto.

So, per certo, che vuoi scoprire l’assassino.

Ha un nome e, se vogliamo, un cognome: FONDO COMUNE.

Di seguito i 5 motivi per cui, a mio modesto parere, è uno tra gli strumenti di investimento più sicuri che un risparmiatore medio possa sottoscrivere.

1) Diversificazione & Decorrelazione

cropped-ununica-regoladiversificac2a0etc2a0impera.png

Sì, il primo motivo mi riguarda “da vicino”.

Un fondo comune di investimento è estremamente diversificato.

Diversifica

  • Per valute
  • Per aree geografiche
  • Per strumenti finanziari
  • Per potenziali di crescita

Assogestioni stabilisce delle percentuali di mix di azioni, obbligazioni ed altri, a seconda della categoria nella quale il fondo è inserito.

Quindi abbiamo fondi di Liquidità, Obbligazionari, Bilanciati, Azionari e Flessibili (LOBAF per una tua memoria veloce) che possono esporsi per determinate percentuali ai diversi assets.

Questa parcellizzazione del capitale investito porta ad una indubbia sicurezza e te lo dimostro estremizzando ed esagerando.

Immagina un fondo con 5.000 titoli al suo interno. 200 aziende falliscono praticamente “all’unisono” e, di conseguenza, i titoli da loro emessi, siano esse azioni, obbligazioni, certificati o altro, perdono di valore.

Avere 200 aziende che falliscono tutte insieme rappresenta un dramma per ogni paese o area geografica, il fondo ha “PERSO SOLAMENTE” il 4% dei suoi assets.

TI RIPETO questo era solo un ESEMPIO è chiaro che poi il tutto avrebbe una serie infinita, e grave, di implicazioni e strascichi. Mi serviva solo per fare un paragone NUMERICO E NON UMANO.

Venendo alla seconda parola che da il titolo a questo paragrafo avere una serie di fondi decorrelati tra loro è un vantaggio che hai se hai UN CONSULENTE CAPACE (se ne vuoi conoscere uno bravo compila il form alla fine del post).

Decorrelazione significa avere dei fondi che si muovo in maniera non univoca. Uno sale e l’altro corregge (anche in situazione di trend comunque positivo).

Nell’ambito di una buona #diversificazione è di fondamentale importanza riuscire ad avere anche questo tipo di attenzione in quanto si deve pianificare ogni situazione di mercato e bisogna essere pronti ad ogni evenienza.

2) Gestione Professionale

Gestione prof

Diciamocelo chiaramente: TU FAI UN ALTRO LAVORO!

O magari sei in pensione e ti godi il meritato (e sudato) riposo.

Fare trading basandoti sulle voci che hai letto, sentito, intuito non è una gestione professionale

Avere un gestore che si occupa di comprare e vendere (di GESTIRE) i titoli del fondo e, di conseguenza, i tuoi risparmi è un vantaggio rispetto al FAI-DA-TE che, ormai l’avrai capito se hai letto qualche articolo di questo blog, mal sopporto!

Il gestore ha una sua linea guida ben descritta nel KIID, un obiettivo (battere l’inflazione, dare una cedola sopra l’X%, controllare la volatilità, ecc.), un suo stile di gestione ed una strada da seguire in virtù di una sua specializzazione.

Puoi trovare fondi che, conoscendo bene e da vicino, una serie di mercati sono particolarmente ferrati.

Basta scegliere o, meglio, affidarsi a qualcuno che, assieme a te e tenendo in debito conto la tua propensione al rischio, il tuo capitale ed i tuoi obiettivi, ti assista nella scelta e nella “manutenzione”, nella gestione “emotiva” del tuo percorso di risparmio.

3) Capacità di Acquisto

Acquisto

Per quanto capitale tu abbia a disposizione un fondo comune di media grandezza ha in gestione centinaia di milioni, spesso miliardi di euro.

Se hai più capitale di quello descritto qui sopra FACCIO DECISAMENTE AL CASO TUO. CONTATTAMI!!!

Chiaramente accede ad un  mercato “primario” non accessibile ai risparmiatori retail ed ha dei prezzi di acquisto migliori di quelli che potresti trovare tu (sempre che non sia il caso di due righe sopra).

Si narrano storie, sarebbe meglio dire “leggende metropolitane”, di fondi comuni di investimento che, spostando le loro masse (ingentissime), hanno fatto tremare mercati, valute ed interi paesi.

Hanno una forza contrattuale diversa da quella che potresti avere tu sui mercati, ma puoi sfruttarla!

Puoi, comprando quote del fondo, avvantaggiarti della sua mole e trarne vantaggio.

4) La sicurezza della Separazione Patrimoniale

Separazione

Ecco, questo è uno degli aspetti che preferisco e che da una sicurezza DAVVERO solida a chi usa i fondi comuni di investimento come strumento finanziario.

Il patrimonio del fondo, i soldi che i clienti hanno messo all’interno del fondo comprando le quote, è un patrimonio staccato ed indipendente da quello dei 3 ATTORI PRINCIPALI del fondo comune.

In un fondo, abbiamo 3 figure che compaiono:

  1. La Banca o la SIM collocatrice. Colei con la quale firmi il contratto e tramite la quale acquisti le quote del fondo comune.
  2. La Banca Depositaria. E’ il soggetto che controlla il fondo, fa i conteggi ed il luogo fisico nel quale sono custoditi i valori del fondo.
  3. La società di gestione. Il gruppo che smuove, tramite acquisti e vendite, il capitale che le hai affidato.

Il capitale del fondo è staccato da quello di questi soggetti.

Vuol dire che anche nel caso in cui uno di questi 3 soggetti fallisse o si trovasse in difficoltà (vedi Bail-in o altre situazioni potenzialmente dannose per il tuo capitale) i soldi depositati nel fondo NON CORRONO RISCHI!!!

Ricordi il crack Lehman?

Chi deteneva azioni, obbligazioni, certificati o strumenti finanziari con sottostanti titoli Lehman, ha avuto problemi.

Chi aveva sottoscritto Fondi Comuni di Investimento tramite Lehman ha visto “semplicemente” un cambio di “casacca”, ma i suoi soldi sono stati preservati.

Questo in virtù proprio della separazione patrimoniale.

Un bel vantaggio, non trovi?

5) Non può esserci speculazione

Speculazione

Un bene per chi cerca “tranquillità”, un male per chi vuole lo scalping e l’intraday (a voi secondi dico che il fondo non è lo strumento per fare questo, anche se è composto di azioni)

Un indice, un’azione, un’obbligazione, in generale un qualsiasi titolo si muove seguendo il mercato.

Il mercato, che è composto di acquisti e cessioni, può essere oggetto di speculazioni.

In breve tempo (anche ore) può avere oscillazioni marcate (in positivo ed in negativo).

Un fondo ha, per sua natura, un tempo “tecnico” di investimento e disinvestimento.

Operazioni a brevissimo tempo NON SONO POSSIBILI.

Si può seguire un trend, ma non si possono avere variazioni e volatilità come quelli di un titolo.

Questo ha impatti decisamente positivi perché non si cade in un “gioco di mercato”.

In Sintesi

Per tutti questi motivi credo che, quando qualcuno dei miei clienti mi chiede “sicurezza”, il fondo comune sia la risposta migliore.

Deve essere, certamente, inserito in una diversificazione degna di questo nome, ma se si hanno le idee chiare sulla diversificazione e sull’orizzonte temporale (e la duration) del fondo, non si possono non avere dei vantaggi rispetto a questo strumento.

La regola è sempre quella: #DiversificaEtImpera

Non ho accennato ad una questione che in questi giorni è salita prepotentemente alla ribalta: i costi di gestione.

Ma sarà, certamente, argomento di un mio prossimo post. Vuoi sapere quando lo pubblicherò? Iscriviti al blog per ricevere una mail ogni volta che compare un post, se, invece, vuoi avere una chiacchierata con me riguardo i tuoi risparmi ti basta compilare il form qui sotto.

Questo articolo lo trovi anche su Citywire, a questo link

http://citywire.it/news/diversifica-et-impera-la-forza-tranquilla-del-fondo-comune/a829471?ref=international-italy-latest-news-list

 

Un pensiero su “Ecco, lo ritengo uno strumento finanziario tra i più sicuri. Ti spiego il perché in 5 punti!!!

  1. Pingback: I 4 Passi della “magica formula ” del raggiungimento dei tuoi obiettivi finanziari | Diversifica Et Impera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...