Termini nuovi da imparare…che bello!!!

bank

 

E’ bellissimo!!!

Ogni tanto, ormai sempre più spesso, dobbiamo fare l’orecchio ed imparare termini nuovi.

Di moda.

In qualche modo importanti.

Prima, durante l’epopea di “Luna Rossa”, c’erano il bompresso e la strambata,
poi con l’arredamento abbiamo scoperto il living, negli ultimi anni abbiamo scoperto il brunch…

…l’ultimo anno abbiamo imparato, in ambito economico, cosa significa SPREAD (lo abbiamo imparato, vero?)…

Ora vanno ne vanno di moda due: BAIL IN e CACS.

Cerco di fare un minimo di chiarezza.

BAIL IN

Bail

Ho delle ottime notizie per te che mi leggi:
– Le banche non possono più fallire per legge.

Bello eh?!?!

NO.

Perchè a pagare il “non fallimento” sarà chi, nell’ordine, possiede: azioni, obbligazioni, depositi (superiori a 100.000 €).

Già vedo la tua faccia sorniona e sorridente mentre pensi “…ma io non ho 100.000 € in banca…” o “…io ne ho meno…ho diversificato le Banche…”

In realtà se quella volta il tuo “amicofraternocheconoscidaanniechetihafattolacortesiaproprioperchèseitu” ti ha concesso un “quid” di vantaggio (per te) tipo bonifico gratis in deroga, lo 0,000000X % di interesse in più elargito in via del tutto eccezionale, ecc. che ha portato al peggioramento dei conti della Banca, quel “quid” dicevo fa decadere la possibilità di accesso al fondo europeo di tutela dei depositi.

Tutto questo è scritto, se non mi credi (e sono convinto sia ORO del sano scetticismo), nella sentenza Ecofin, varata ad Agosto dell’anno scorso.

Ora immagino che la faccia sorniona abbia lasciato spazio a delle sopracciglia ben corrugate (quantomeno per la curiosità) e la domanda dipinta sul tuo volto è: come faccio ad evitare questo BAIL IN (e se tu fossi genovese avresti già intuito il doppio senso dell’ironico destino)?

Semplice, basta leggere per bene il bilancio (regolarmente e per legge pubblicato sui siti internet degli Istituti Bancari)

“…e tu, caro Funghi, pensi che io sappia mettere mano al bilancio e leggerlo?!??!?”

Ok, questo lo posso fare io per te…e spiegarti perché la tua Banca da quest’anno ha aumentato i costi o perché ha fatto quel movimento sulle obbligazioni da lei emessa.

L’altro termine con il quale abbiamo a che fare è

CACS

cacs

Non è un termine, ma un acronimo: Clausole di Azione Collettiva sui titoli di Stato.

Chiaro no?

Ok, scherzavo.

Avrai certamente comprato e consultato la Gazzetta Ufficiale del 18.12.2013.

Va beh…eravamo sotto Natale e stavi girando per regali.

Ad ogni modo, lì c’è scritto, in soldoni, che se uno Stato si trova in difficoltà (ATTENZIONE non si parla di stato pre-morte, ma anche di raffreddore) può, sui titoli emessi a partire dal Gennaio 2013 e con durata superiore ai 12 mesi (in pratica su tutti tranne che sui BOT):
– cambiare data di pagamento (scadenza non più X, ma X + 3 anni…per esempio),
– ridurre il prezzo di rimborso (di solito è 100 ovvero quanto investito, ma potrà essere 95…90….80…70…non lo so),
– cambiare la valuta o IL LUOGO di pagamento (era in euro? ma no…facciamo in dracme in Turkmenistan…per dire…)
…e tanto altro (se vuoi l’elenco completo cercalo sulla Gazzetta o chiedi un incontro)

In sintesi: fai attenzione.

Il Risk Free (l’investimento senza rischio) ormai è una leggenda metropolitana quasi come lo Yeti, il mostro di Lochness o la pensione per gli under40enni.

Bisogna avere 1000 occhi e maggiori competenze per andare a scegliere dove allocare il proprio (sudatissimo) risparmio, non solo scegliendo, in base alla propria propensione al rischio, azioni, obbligazioni o altro, ma anche (e soprattutto) in base alla solidità della Banca alla quale ci si rivolge…

…o (opzione consigliata) farsi consigliare e guidare da un professionista serio e preparato, in grado di spiegarti i nuovi termini con i quali (certamente) dovremo imparare ad avere confidenza.

Come fare? Semplice: il form qui sotto è qui per te…

E comunque…

cropped-ununica-regoladiversificac2a0etc2a0impera.png

9 pensieri su “Termini nuovi da imparare…che bello!!!

  1. Pingback: I 5 passi per scegliere il TUO promotore o consulente finanziario. | Simone Funghi

  2. Pingback: Le 7 frasi tipiche degli investitori (analisi semiseria dei miti e delle leggende metropolitane del risparmio) | Simone Funghi

  3. Pingback: Come il RISIKO di questi giorni si ripercuote sul tuo risparmio | Simone Funghi

  4. Pingback: I 5 passi per scegliere il TUO promotore o consulente finanziario. | Simone Funghi

  5. Pingback: I FANTASTICI 4 DEL RISPARMIO | Simone Funghi

  6. Pingback: Attenti a Hypo…attenti a Hypo…attenti a Hypo…e al Bail In… | Simone Funghi

  7. Pingback: Ecco qui la lista delle banche che praticheranno il BAIL-IN | Simone Funghi

  8. Pingback: La favola del genitore che pensava alla protezione del patrimonio ed al passaggio generazionale… | Simone Funghi

  9. Pingback: Beatles o Rolling Stone? Pelè o Maradona? Mare o Montagna? Rendimento o Sicurezza? | Diversifica Et Impera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...